Finanza per Tutti

Le Borse frenate da Cipro

Bank of CyprusTroika decide il salvataggio di Cipro tassando i conti correnti, e inevitabilmente anche Wall Street precipita.

Il paese conta il 0.2% del PIL dell’Eurozona e la decisione di tassare i conti correnti di Cipro è un modo per ridurre l’umporto del prestito del salvataggio del paese.

Tuttavia Piazza Affari è in perdita, in calo anche i titoli bancari, lo spread è in rialzo fino a quota 328. L’Euro è quindi in calo nei confronti del Dollaro e dello Yen. Il tasso sui titoli di Stato di Cipro, intanto, salgono del 10%, mentre il rendimento dei Bond triennali (con scadenza a novembre 2015) crescono al 13,56%.

 

 

Advertisements

March 18, 2013 Posted by | Banche | Leave a comment

Come la crisi ha cambiato le performance delle banche

Un recente studio apparso sul Journal Of Finance Economics conclude che, malgrado ciò che si è spesso pensato, un consiglio di amministrazione shareholder friendly, ovvero vicino agli interessi degli azionisti, si può rivelare uno svantaggio notevole durante un periodo di crisi. immaginesIl saggio The Credit Crisis around the Globe: Why Did Some Banks Perform Better? è stato scritto da Andrea Beltratti, president del consiglio di gestione di Intesa Sanpaolo, e René Stultz (Ohio State University). I due professionisti hanno preso in esame il periodo della crisi economica dal 2007 al 2008 ed hanno analizzato un campione comprendente 164 banche di 32 paesi.

Le performance delle banche prese in esame sono state divise in quartili, confrontando poi i migliori e i peggiori risultati di queste sono state prese le sovra citate conclusioni individuando le determinanti comuni per ogni successo e per ogni insuccesso.

Dallo studio è emerso che la crisi è riuscita, in qualche modo, ad  invertire l’ordine della performance: le banche che durante la crisi hanno ottenuto risultati peggiori, nel 2006, erano invece le più competitive.
Così descrivono il fenomeno gli autori: “Le banche con le migliori performance sono banche più tradizionali, con una quota di equity significativamente maggiore e, dunque, una leva inferiore alla fine del 2006”.

In conclusione, ciò che emerge da questo scrupoloso studio è che le banche che hanno cercato di accontentare i propri soci in investimenti ed operazioni rischiose sono finite per risentirne più degli altri nel periodo della crisi economica. Al contrario, chi ha ascoltato meno i propri shareholders è riuscito ad avere un ritorno medio del -15%, contro il -85% dei concorrenti.

 

February 14, 2013 Posted by | Banche | , , , , | Leave a comment

Mutuo sulla prima casa

Oggi parliamo del mutuo sulla prima casa. Questa tipologia di mutui si descrive come un prestito ipotecato a coloro che ancora non sono proprietari di nessun immobile. E’ uno dei mutui più richiesti dai clienti e consente, dunque, di finanziare la prima abitazione.

tasseIl primo aspetto da considerare è la cifra che si andrà a richiedere. Generalmente le banche non coprono che l’80% del valore di mercato dell’immobile, anche se, ci sono istituti di credito che, a fronte di garanzie maggiori, concedono fino al 100% di copertura. Secondariamente vi è da considerare se richiedere tasso variabile, fisso o misto. Nel primo caso, il tasso variabile, il cliente accetta un rischio maggiore con un risparmio immediato ma poche garanzie, in quanto questo varia a seconda del valore di mercato dell’immobile che, ovviamente, può variare nel corso degli anni.
Nel caso di un tasso fisso, invece, ci sono più garanzie e sicurezze. Questo tasso prevede un pagamento maggiore all’inizio del periodo contrattuale, ma, successivamente, il tasso da pagare sarà sempre fisso, indipendentemente dal mercato immobiliare.

Nell’acquisto della prima casa sono previste alcune agevolazioni: l’imposta di registro è in genere richiesta con aliquota ridotta e le imposte ipotecarie e catastali sono dovute in misura fissa.

E’ importante porre molta attenzione nella decisione del mutuo da scegliere. Sul web sono disponibili moltissime guide che confrontano i prezzi e le tipologie di contratto messe a disposizione dalle varie banche.

December 26, 2012 Posted by | Banche | , , , | Leave a comment