Finanza per Tutti

La guerra del cacao

CACAONonostante le guerre e i disastri metereologici degli ultimi mesi la domanda sui prodotti agricoli non è calata, anzi registra un forte aumento. I mercati di Londra e Parigi mettono chiaramente in mostra questo fenomeno.

Ma è soprattutto negli Stati Uniti che si verifica una forte domanda sul prodotto del cacao. Il mercato del cacao è tornato nel mirino degli speculatori e arriva a toccare una domanda talmente alta che non si verificava da almeno 5 anni. La domanda di cacao, tuttavia è molto attiva soltanto in America, dove le scorte sono ormai esaurite, e le industrie dolciarie sono costrette a pagare profumatamente per avere le scorte di una delle loro materie prime. Nell’ultimo mese anche i clienti europei sono costretti a pagare fino a 2 volte la quotazione londinese del cacao, ovvero circa 4.100€ per tonnellata, il doppio rispetto all’anno scorso.

Le industrie del cacao hanno subito risposto alla domanda aumentando le attività di macinazioni con un incremento del 6% negli Stati Uniti mentre in Europa, invece, vi è stato un calo del 3.5%.

Questo fenomeno, tuttavia, non è isolato solamente al mercato del cacao, anche il caffè (+56%), il grano tenero (+43%) e lo zucchero (+21%) registrano un notevole aumento della domanda.

 

 

Advertisements

May 8, 2013 Posted by | Uncategorized | Leave a comment

Assicurazione moto sempre più costosa

L’Ancma (Associazione nazionale Ciclo- Moto-ciclo Accessori) accura le assicurazioni di essere troppo costose. motoNegli ultimi anni, infatti, benché i danni che coinvolgono i ciclomotori siano in notevole diminuizione, le assicurazioni non accennano a diminuire il loro costo. Per questo l’Ancma chiede al governo di introdurre nuove politiche equilibrate.

Dando uno sguardo al resto di europa, infatti, si percepisce una nette divergenza tra i costi delle polizze in Italia, notevolmente più alte, e la media degli altri paesi europei. Negli ultimi 10 anni, nel nostro paese, i premi per la RC moto sono aumentati del 4,6%. I rincari nel resto dell’Europa sono molto più bassi, circa 2,7% in Spagna e solo 0,7% in Germania.

In Italia, invece, il Consiglio dei Ministri ha congelato al nuova tabella dei risarcimenti che doveva ridurre l’importo dei danni.
L’associazione spiega la propria posizione con queste parole: “a fronte di un dimezzamento certo dei risarcimenti per danni biologici permanenti non vi sono altrettante certezze sui modi e i tempi di una futura riduzione delle polizze”.

 

 

April 15, 2013 Posted by | Assicurazioni, Uncategorized | , , , , | Leave a comment

La crisi colpisce anche le dispense

La grande crisi economica colpisce tutti gli ambiti della vita quotidiana: anche il cibo.

finanzaDa un’indagine svolta da Federalimentare, in occasione della presentazione del bilancio dell’industra alimentare italiana dell’anno appena concluso, tra il 2007 e il 2012 la spesa alimentare quotidiana è diminuita del 10%, che in parole secche si tratta di 20 milioni di euro.

Le famiglie italiane tirano la cinghia anche a tavola, quindi. Ma il problema va oltre alle dispense vuote, infatti, l’indagine mette in luce la possibilità di un calo degli investimenti da parte delle industria fino al 58%. L’occupazione avrà un altro calo, generando 5 mila posti di lavoro in meno.

Federalimentare ha inoltre fatto un appello al governo, per cercare di sollevare queste difficili previsioni: “ridurre in particolare la pressione fiscale fermando ogni tassazione impropria, come food tax o accise, contrastare l’aumento dell’aliquota del 21% previsto a luglio di quest’anno e ridurre l’incidenza fiscale dei costi di trasporto e dell’energia”.

March 13, 2013 Posted by | Uncategorized | Leave a comment